Gravidanza extrauterina

Gravidanza extrauterina

In una gravidanza normale, dopo che la fecondazione avviene nelle tube di Falloppio, progredisce attraverso le strutture pelose delle tube e raggiunge l’utero e vi si deposita. In una gravidanza ectopica, o gravidanza ectopica, l’embrione fecondato non può compiere questo movimento sano e inizia a crescere in un’area dove non dovrebbe essere. Di solito, l’embrione rimane nelle tube a causa della mancanza di movimento e si verifica una gravidanza tubarica. A volte può spostarsi all’indietro e depositarsi nelle ovaie o nella cavità addominale e iniziare a crescere. Raramente si deposita nella cervice e inizia a crescere lì. La gravidanza ectopica può verificarsi in circa una su 50 gravidanze.

Questa condizione può creare una situazione pericolosa per la vita di una donna appena incinta se non viene diagnosticata e trattata correttamente in tempo. Perché l’embrione che non è posizionato nel posto giusto non può crescere in modo sano e le macchie possono portare a sanguinamento, aborto precoce, sanguinamento acuto e talvolta un addome acuto con grave emorragia interna e dolore.

Le cause della gravidanza ectopica sono precedenti infezioni tubariche, precedenti interventi chirurgici tubarici o addominali e blocchi tubarici causati da problemi congeniti. Fattori che aumentano il rischio di gravidanza ectopica: possiamo elencarli come PID precedente, precedenti operazioni alle tube, uso di dispositivi intrauterini, anomalie congenite, induzione dell’ovulazione, pillola anticoncezionale a base di solo progesterone, età avanzata, fumo ed endometriosi.

Può essere difficile riconoscere i sintomi della gravidanza ectopica. Perché inizialmente si verificano clinicamente gli stessi risultati di una gravidanza normale. Sintomi come un test di gravidanza positivo, dolore all’inguine, tensione mammaria, spotting e sanguinamento possono essere riscontrati anche in una gravidanza iniziata sana. Tuttavia, se si verifica una situazione come un dolore più intenso del normale, un sanguinamento grave, vertigini o svenimenti, è necessario prestare attenzione e non ignorarla.

Per le donne con ciclo mestruale regolare, quando passa il giorno mestruale o se c’è il sospetto di gravidanza, anche se c’è un’irregolarità, è necessario eseguire il test BHCG nel sangue e confermare la diagnosi di gravidanza. Quando il valore BHCG nel sangue raggiunge un certo livello, è possibile vedere con TVUSG il sacco gestazionale situato nell’utero o in un’altra area. Pertanto, diventa chiaro che esiste una gravidanza o una gravidanza ectopica. A volte non è facile fare la diagnosi. Quando c’è un embrione attaccato nel posto sbagliato, il valore BHCG può essere più basso e non si verifica alcun aumento di almeno il 66% ogni 2 giorni. In questi casi, sospettiamo una gravidanza extrauterina. A volte, un aumento di Bhcg nel sangue può essere inizialmente salutare, ma in questo caso diventa difficile da distinguere ed è necessario un follow-up clinico. A meno che non vi sia un peggioramento acuto nella clinica del paziente, il paziente continua a essere monitorato con il valore BHCG e TVUSG. A volte il curettage può essere eseguito anche a fini diagnostici. Una volta effettuata la diagnosi definitiva, il trattamento viene pianificato in base alla clinica attuale del paziente.

Innanzitutto si può fare un’osservazione. Bhcg è risultato positivo, ma è un valore basso. Potrebbero verificarsi spotting e sanguinamento e non sono presenti reperti TVUSG. L’aumento del valore viene monitorato e, se rimane costante o diminuisce, la gravidanza si considera conclusa spontaneamente e non è necessario alcun trattamento aggiuntivo. In questo caso l’unica cosa a cui prestare attenzione è che il valore bhcg si sia azzerato.

È possibile applicare un trattamento medico secondario. Se il sacco gestazionale è chiaramente visibile in una regione esterna all’utero e la clinica della paziente è ancora stabile, si può applicare un trattamento farmacologico chiamato mtx e quindi la crescita dell’embrione insediatosi all’esterno dell’utero viene interrotta. Pertanto, viene trattata la gravidanza ectopica. Ma a volte può essere necessario ripetere la dose del farmaco. A volte può verificarsi sanguinamento dopo il trattamento farmacologico e può essere necessario un trattamento chirurgico.

Se il sacco gestazionale ectopico diventa troppo grande e non risponde al trattamento farmacologico, il trattamento chirurgico può essere eseguito per via laparoscopica. Nei casi di gravidanza localizzata nella tuba, si esegue la salfingostomia, si rimuove il sacco gestazionale e si effettua la riparazione in quella zona. Se le tube sono gravemente danneggiate e non possono essere riparate, la tuba di Falloppio può essere rimossa unilateralmente (salphingectomia).

In casi di emergenza può essere applicata anche la chirurgia a cielo aperto. In conclusione, sebbene la gravidanza ectopica sia un importante problema di salute, se diagnosticata al momento giusto, può essere risolta con un follow-up clinico e un trattamento adeguati e, talvolta, la diagnosi e il trattamento precoci possono salvare la vita.