Infertilità maschile

Infertilità maschile

Una delle caratteristiche istintive dell’uomo è quella di riprodursi. Potrebbero esserci individui a cui manca questa caratteristica che uomini e donne possono raggiungere insieme. La percentuale delle coppie che non possono avere figli è del 15%. Anche in questo caso, i tassi di problemi tra le coppie sono quasi uguali. La percentuale di una coppia che ha un figlio nel primo mese è del 25%, mentre nel primo anno è dell’85%. Alla luce di queste informazioni, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che è più corretto mettere in discussione l’infertilità maschile e femminile dopo il primo anno di relazione.

Lo sperma di un uomo comincia a essere prodotto quasi dal giorno della sua nascita, e questa produzione continua, anche se diminuisce, fino alla sua morte. Tuttavia, la maturazione degli spermatozoi si completa circa 13-15 anni dopo la nascita. L’organo di produzione dello sperma è il testicolo. Uno sperma maturo formato nel testicolo esce solo dopo 90 giorni. La produzione è lenta, anche il trasferimento è lento. In uno spermiogramma normale (conta degli spermatozoi), dovrebbero esserci almeno 20 milioni di spermatozoi in un centimetro cubo, almeno più della metà di essi dovrebbero essere vivi e almeno il 20% non dovrebbe presentare difetti strutturali.
La storia di un uomo che potrebbe essere sterile dovrebbe essere prima interrogata. Dopo l’esame viene effettuato il conteggio degli spermatozoi dell’uomo che è stato in astinenza per 3-4 giorni. La salute dei testicoli, della prostata e degli altri organi che possono causare il problema viene valutata attraverso esami del sangue, analisi ormonali e riflessione. Cuore, reni, fegato, tiroide ecc. Malattie d’organo come possono essere studiate. Ulteriori indagini includono test genetici e biopsia testicolare.
A quanto pare, l’obiettivo è cercare e trovare una malattia, un problema. Il problema riscontrato può essere corretto con i moderni strumenti medici di oggi, sia con farmaci che con interventi chirurgici.

Esaminiamo ora brevemente, passo dopo passo, i problemi più frequenti e i metodi di trattamento:

Non avere informazioni e opinioni sufficienti:
Assicurati di attendere il periodo di un anno richiesto. Non dimenticare che alla fine di questo periodo la probabilità di gravidanza raggiunge l’85%. La probabilità che una donna con cicli mestruali regolari rimanga incinta entro un mese è di soli tre giorni. Perché l’ovulo prodotto da una donna vive nel suo corpo solo per tre giorni e, se non avviene la fecondazione con lo sperma, alla fine di questo periodo scomparirà. Se una donna conosce o sente questi tre giorni critici, dovrebbe invitare suo marito ad avere rapporti sessuali. Questi tre giorni coincidono con la metà di due periodi mestruali e la donna può avere segni come edema nel corpo, dolore all’inguine e un aumento della temperatura corporea di 1-2 gradi. Approfitta di questi tre giorni.

Pulizia, lubrificazione, ecc. prima e dopo il rapporto. Non utilizzare prodotti chimici per

Si raccomanda che la donna non si alzi immediatamente dopo il rapporto e si sdrai per un’ora con un cuscino sotto la vita.

Si prega di prestare attenzione quando si utilizzano medicinali a base di erbe e integratori alimentari e assicurarsi di consultare il proprio medico.

Malattia varicocele: è una malattia vascolare del testicolo e viene rilevata in più del 20% degli uomini. Influisce negativamente sulla capacità dei testicoli di produrre spermatozoi a causa del flusso sanguigno invertito (reflusso) e dell’aumento della temperatura. La diagnosi viene effettuata mediante esame ed ecografia Doppler. Il suo trattamento è solo chirurgico e la probabilità di correggere l’infertilità è superiore al 50%. Risultati molto migliori si possono ottenere con la tecnica di microchirurgia che si è sviluppata negli ultimi anni. Se un giovane che vuole diventare padre è affetto da varicocele, a titolo precauzionale si consiglia un intervento chirurgico in tenera età.

Metodi di assistenza alla gravidanza:
IUI:è un metodo consigliato se la fluidità (viscosità) dello sperma dell’uomo non è buona. A parte questo, dovrebbe essere applicato nei casi normali di uomini e nei casi problematici di donne.

Fecondazione in vitro: vengono applicate diverse tecniche. La tecnica dovrebbe essere determinata in base alla situazione della coppia. L’importante è che le coppie prima di richiedere la fecondazione in vitro debbano sottoporsi ad una valutazione approfondita, sottoporsi ad eventuali trattamenti e poi scegliere il metodo di fecondazione in vitro.