Recessione gengivale

Recessione gengivale

Le gengive sane sono di colore rosa chiaro e hanno una forma regolare che non sanguina. Il primo sintomo di gengive malate è il sanguinamento. Se non trattata, all’inizio si verificherà una semplice recessione gengivale, ma in futuro si verificheranno ulteriori recessioni gengivali. Se non trattata, si verificherà la fusione dell’osso mascellare, con conseguente allentamento dei denti e perdita dei denti. La ragione principale di questa situazione è l’igiene orale inadeguata e la formazione di placca batterica. Quella più avvertita nelle recessioni gengivali è la sensibilità pungente che si manifesta con il caldo e con il freddo. Secondo la ricerca, circa il 30% delle recessioni gengivali sono dovute alla somiglianza genetica. La gravidanza è il periodo in cui i disturbi ai denti e alle gengive causati da cambiamenti ormonali sono più comuni. In questi casi è opportuno visitare un dentista e iniziare trattamenti protettivi e preventivi. Nei primi trattamenti, un trattamento efficace si può ottenere con una semplice pulizia della pietra, una corretta e regolare abitudine di spazzolatura.